LeTreScimmiette.info - Angri vista dagli angresi - News

A+ A A-

Mattarella e RenziSabato 14 maggio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà in visita a Pompei in occasione  dell'inaugurazione della mostra dedicata, negli spazi degli scavi archeologici, alle opere dello scultore Igor Mitoraj.

Il presidente Sergio Mattarella sarà accompagnato nell'occasione dal presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini.

Una occasione importantissima per uno dei siti archeologici più importanti e maggiormente visitati da turisti di tutto il mondo.

 

Pubblicato in Fuori Citta'

Dal 7 maggio al 1 ottobre, tutti i sabato, sarà possibile visitare gli Scavi di Pompei ed Ercolano anche di Notte, visite serali dalle ore 20 alle 23 (ultimo ingresso ore 22). L'evento si pone nell’ambito dei progetti di valorizzazione promossi dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo in collaborazione con la Soprintendenza Pompei, che prevedono aperture straordinarie serali dei siti statali. Il costo del biglietto è di € 2.

I percorsi  agli  Scavi di Pompei, si arricchiscono della visita all’Antiquarium, edificio realizzato nell’800 e a più riprese chiuso e riaperto a causa del bombardamento del 1943  e del terremoto del 1980, e oggi riaperto dopo 36 anniIl visitatore sarà immerso in un suggestivo percorso  nella storia di Pompei, dalla sue origini alla vita quotidiana fino al 79 d.C. attraverso spettacolari  proiezioni multimediali  e un  plastico ricostruttivo della città antica “fotografata” al momento dell’eruzione, con applicazioni di realtà virtuale che attraverso proiezioni mappate illustrano i luoghi fisici più rilevanti della città. Nella sezione museale Sacra Pompeiana dedicata ai luoghi di culto della Pompei pre-romana, sarà possibile, invece, ammirare reperti provenienti da santuari urbani (Tempio Dorico e Tempio di Apollo) ed extraurbani (Santuario di Fondo Iozzino e  Santuario di Sant’ Abbondio).
 Dal  Viale delle Ginestre si accederà poi al Quadriportico e al quartiere dei Teatri, dove si assisterà a installazioni multimediali notturne che raccontano delle lotte gladiatorie e trasportano lo spettatore nell’atmosfera delle performance al Teatro Grande e all’Odeion. Ingresso: Piazza Esedra
Agli Scavi di Ercolano sono in programma visite guidate a cura delle guide del  Gruppo archeologico vesuviano, che accompagneranno il visitatore alla scoperta dei reperti marinari dell’area conservati nel Padiglione della Barca, dove è anche esposta l’imbarcazione ritrovata sulla spiaggia antica di Ercolano.  Da qui si raggiungerà l’area dei Fornici, sfortunato ricovero per i circa 300 fuggiaschi che qui vi trovarono la morte e  da dove è possibile osservare la linea dell’antica costa. La visita si conclude sulla terrazza di Nonio Balbio, un tempo affaccio privilegiato sul mare.
Non è prevista prenotazione per gli accessi e le visite.

Pubblicato in Fuori Citta'

PompeiDopo 36 anni riapre al pubblico l'Antiquarium degli scavi di Pompei. Realizzato nel 1870 da Giuseppe Fiorelli, bombardato nel 1943, riallestito nel 1948 da Amedeo Maiuri e chiuso nel 1980 in seguito al terremoto, il 28 Aprile 2016  si inaugura nella sua nuova veste di visitor center e spazio museale.

Un luogo di accoglienza e conoscenza per approfondire la storia della città dalle sue origini al 79 d.C., attraverso nuovi allestimenti museali e multimediali, spazi dedicati alle mostre, percorsi di realtà virtuale immersiva per rivivere l’esperienza tragica dell’eruzione e la vita quotidiana dell’epoca, e un nuovo e moderno bookshop.

Negli spazi riservati alle mostre, l’esposizione permanente "Sacra Pompeiana" dedicata ai luoghi di culto della Pompei pre-romana e una mostra temporanea "Per grazia ricevuta. La devozione religiosa a Pompei antica e moderna", aperta fino al 27 novembre 2016, che approfondisce il tema del rapporto tra l'uomo e il divino. Un excursus dal mondo antico pagano a quello cristiano, attraverso anche un confronto di reperti provenienti dagli scavi e dal santuario della Beata Maria vergine del Santo Rosario di Pompei.

Il percorso espositivo dell’Antiquarium continua nella vicina Villa Imperiale, lussuoso edificio del I sec. D.C., mai prima aperto al pubblico, dove sono riproposte ricostruzioni di ambienti domestici dell’antica Pompei.

Preview e inaugurazione avranno luogo il giorno 28 aprile alle ore11.

Ingresso di Porta Marina Superiore

Pubblicato in Fuori Citta'

David Gilmour agli Scavi di PompeiDavid Gilmour ritornerà, questa estate, all’Anfiteatro Romano di Pompei con due concerti il 7 e l’8 luglio 2016, divenendo il primo artista a tenere un concerto rock con pubblico in questo luogo. Nel 1971 i Pink Floyd furono i primi a suonare in questo luogo storico, registrando “Pink Floyd: Live at Pompeii”, con riprese in quattro giorni nell’ottobre del 1971, ma senza pubblico ad assisere.

Fino ad oggi, nessun altro concerto rock si è tenuto qui. I concerti di David Gilmour a Pompei fanno parte del suo tour mondiale “Rattle That Lock”. I biglietti saranno in vendita il 22 marzo alle ore 13:00  su www.ticketone.it

Pubblicato in Fuori Citta'

Il 12 luglio 2016 a Pompei alle ore 21:00 Sir Elton John e la sua band suoneranno negli scavi di Pompei per il terzo appuntamento italiano del tour mondiale “WonderfulCrazy Night”.

Biglietti in vendita su TicketOne.it dal 17 marzo e nelle prevendite abituali da venerdi’ 18 marzo

Elton John e la sua band: il 12 luglio agli Scavi di Pompei

Pubblicato in Fuori Citta'

PompeiVenerdì 13 novembre il rituale della Discesa del Quadro della Vergine del Rosario e il rito del bacio alla Madonna. Il 13 novembre ricorrerà il 140esimo anniversario di arrivo dell’Icona della Vergine a Pompei, data che viene considerata come quella della nascita simbolica della Pompei moderna (che prende il nome del sito archeologico scoperto nel 1748).

Come è consuetudine, fin dagli anni ’70, la tela sacra sarà fatta discendere dal Trono e posta alla venerazione diretta dei fedeli. Il 13 novembre 1875 il Quadro della Madonna del Rosario fu trasportato a Pompei su un carro di letame, guidato dal carrettiere Angelo Tortora, al quale il Beato Bartolo Longo aveva affidato la tela ricevuta in dono da Suor Concetta de Litala, del Convento del Rosario a Porta Medina a Napoli. La data del trasporto a Pompei del Quadro della Madonna del Rosario è considerata la data di nascita della nuova Pompei, perché il Santuario mariano fu concepito in devozione all’immagine riportata in quel Quadro.

Difatti, dal punto di vista civile, la città di Pompei nacque una decina d’anni dopo. Il 13 novembre decine di migliaia di devoti alla Madre Celeste arrivano a Pompei in pellegrinaggio per baciare la tela che resta ai piedi dell’Altare per l’intera giornata. Alla fine viene ricollocata sul Trono dopo che l’ultimo fedele avrà compiuto quell’atto affettuoso.

La Basilica sarà aperta dalle 5.30 del mattino.

Pubblicato in Fuori Citta'

La scienza medica al servizio dell’archeologia. Due calchi delle vittime della tragedia del 79 d.C., un bambino e un adulto saranno indagati, in diretta per la stampa, attraverso il supporto scientifico della Tac (Tomografia Assiale Computerizzazione multistrato)martedì 29 settembre ore 10.00,nell’ambito del più vasto progetto di studi scientifici e antropologi previsto dal cantiere di restauro sui calchi, attualmente in corso.

Il progetto, per la prima volta praticato e dall’alto valore scientifico, è finalizzato a individuare età, patologie mediche, abitudini alimentari e stili di vita degli antichi pompeiani e interesserà tutti quei calchi sui quali per dimensione e condizioni sarà possibile praticare la TAC.
All’appuntamento, che prevede accesso a piccoli gruppi nell’ambiente dove è collocata l’apparecchiatura con il calco, visione da monitor dell’indagine radiologica e illustrazione del progetto da parte degli specialisti coinvolti,  interverranno:

  • il Soprintendente Massimo Osanna
  • il medico radiologo Giovanni Babino, responsabile del progetto e della radioprotezione
  • l’odontoiatra specialista Elisa Vanacore
  • il tecnico della Philips Spa Roberto Canigliula
  • gli antropologi
Pubblicato in Fuori Citta'

PompeiUn'urna infantile e la tomba monumentale probabilmente di una sacerdotessa di Cerere, sono state recentemente scoperte negli Scavi di Pompei. Ritrovamenti avvenuti ad agosto, di cui la soprintendenza ha dato notizia in questi giorni. Un risultato raggiunto grazie alla missione congiunta con la British School at Rome e con l'Ilustre Colegio Oficial de Doctores y Licenciados en Letras y Ciencias de Valencia y Castellòn, che indagavano su sepolture esterne a Porta Nola.

Pubblicato in Fuori Citta'

PompeiIl Mosaico del Cave Canem restituito all’ammirazione del pubblico dopo i recenti restauri. I lavori che hanno interessato anche gli affreschi dell’ingresso della Casa del Poeta Tragico, sono stati seguiti da interventi di musealizzazione degli accessi principali della domus.

Una volta ristabilite mediante restauro le condizioni del celebre mosaico con raffigurazione del cane alla catena ed iscrizione cave canem (attento al cane), si è ritenuto opportuno proteggerlo mediante una struttura in vetro, per garantirne una migliore salvaguardia anche dagli agenti atmosferici. L’intervento, funzionale ad una migliore conservazione e fruizione del prezioso mosaico, permette anche un pieno godimento della casa stessa; è ora, infatti, possibile osservare appieno l’allineamento ingresso-atrio-tablino-peristilio con larario, caratteristico delle abitazioni Pompeiane.

La struttura è realizzata in vetro temprato e acciaio inox verniciato in stile Cor-ten, una novità a Pompei e non solo, ai fini di risultare meno impattante e al contempo più resistente possibile. Per metterla in opera sono stati riutilizzati i punti di ancoraggio del precedente cancello non arrecando così alcun tipo di danno alle murature antiche.

e operazioni di restauro sono state sempre eseguite tenendo conto delle esigenze di fruizione del bene, per cui la casa non è mai stata chiusa al pubblico e il mosaico è stato schermato per soli 5 giorni. La Soprintendenza ha condotto questo intervento con propri fondi.

 

Fonte: www.pompeiisites.org

Pubblicato in Fuori Citta'

Pompei di NotteGli scavi di Pompei e Ercolano saranno straordinariamente aperti al pubblico ogni sabato sera fino al 17 ottobre 2015 per poter offrire ai visitatori la possibilità di partecipare a suggestivi percorsi di visita. Primo appuntamento sabato 

Agli scavi di Pompei si potrà visitare in gruppi di massimo 40 persone la mostra allestita nell’Anfiteatro “Rapiti alla morte. I calchi – La fotografia”, mentre agli scavi di Ercolano in turni composti da 25 persone si potrà far visita al “Padiglione della Barca”, osservare dall’alto gli scavi illuminati e le porte dei Fornici in cui sono contenuti i calchi degli scheletri dei fuggiaschi.

I Turni di visita sono i seguenti:

1 turno: ore 20,20;
2 turno: ore 20,40;
3 turno: ore 21,00;
4 turno: ore 21,20;
5 turno: ore 21,40;
6 turno: ore 22,00;
7 turno: ore 22,20;
8 turno: ore 22,40;
9 turno: ore 23,00;
10 turno: ore 23,20

Ogni sabato da luglio ad ottobre, dalle 20.00 alle 24.00

Costo biglietto: 2 euro

Si consiglia per il sito di Ercolano di anticipare la propria presenza presso le biglietterie al fine di rientrare nei turni di visita. Inoltre l’Amministrazione non garantirà l’ingresso a tutti in caso di elevata affluenza.

Pubblicato in Fuori Citta'
Pagina 1 di 4

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.
Testi, immagini  e contenuti presenti su questo blog possono essere utilizzati dagli utenti, senza scopo di lucro, in siti o in altri spazi web, chiediamo solo di menzionare letrescimmiette.info quale fonte.
Il proprietario di letrescimmiette.info non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post e per quanto pubblicato negli articoli e nei contenuti inviati dai lettori stessi.
Ciascun commento,articolo o post inserito vincola l'autore dello stesso ad ogni eventuale tipologia di responsabilità... LEGGI TUTTO...

Le Tre Scimmiette Blog © Angri vista dagli Angresi | Vivi e Racconta la tua Città | All rights reserved. Developed by Ing. G. Barbella

Login or Register

LOG IN